Mario Poddighe

Mario si innamora della fotografia sin da adolescente ed inizia con le classiche foto in famiglia rivolgendo poi la sua attenzione ai reportage della rivolta giovanile e delle manifestazioni operaie degli anni ‘70.

A 17 anni, con un amico, sperimenta la camera oscura e ci conviverà fino all’ avvento della fotografia digitale che inizialmente non lo entusiasma più di tanto anzi arriva ad allontanarlo per qualche tempo dalla sua passione.

Nel 2012 acquista una reflex e riscopre il gusto di “fare fotografia” rivolgendo la propria attenzione alla caccia fotografica naturalistica e non disdegnando la macro.