In terra Manzoniana alla ricerca delle anatre tuffatrici


foto Alvaro Dellera

In terra Manzoniana alla ricerca delle anatre tuffatrici

Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un’ampia costiera dall’altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive, par che renda ancor più sensibile all’occhio questa trasformazione, e segni il punto in cui il lago cessa, e l’Adda rincomincia, per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l’acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni.

ALESSANDRO MANZONI

garlate 316

 Olginate , Garlate, Pescate, e Pescarenico.

 Come dice l’incipit (sopra) dei Promessi sposi questi Laghi sono allargamenti e restringimenti del fiume Adda. Era da un po’ che mi interessava visitarli avendo avuto segnalazioni di alcune specie di anatre tuffatrici. Così, oggi  ho deciso di farci visita.

Partendo da Crema si prende la direzione Melzo – Vimercate e ci si trova subito dopo in una zona di piccoli colli che poi degradano verso il corso dell’Adda.

Olginate è il primo centro che si incontra. Il lago  di questo periodo è molto basso. Lo si raggiunge dopo l’indicazione per il campo sportivo. Passato il quale si è praticamente sul greto. Qui sono subito visibili un bel numero di morette (almeno 100) ed  alcuni moriglioni, ma poco confidenti, si allontanano appena mi vedono arrivare.

garlate 007

moretta (Aythya fuligula ) maschio

garlate 169

moriglione (Aythya ferina) maschio

Sull’argine incontro un ragazzo che sbinocola e prende appunti per Ornitho. Mi indica dove trovare fistioni turchi, altro paperame e orchi marini. Il posto è a Garlate un parcheggio comodo nei pressi di un giardinetto. Comodissima l’osservazione, praticamente seduto sui massi che costeggiano il lago volendo anche dalle panchine del giardinetto del lungolago. Molto frequentato la domenica da bikers, podisti e gente comune con bimbi  e cani al seguito.

garlate 200fistione turco (Netta rufina)  maschio e femmina

garlate 229

garlate 174

orco marino (  Melanitta fusca )

Questi laghetti li ho sempre e solo  visti dall’alto quando vado d’estate da Roncola  in gita presso la Val cava (BG).

Paesaggisticamente i luoghi sono gradevoli. Una ciclo pedonale percorre tutto il perimetro dei laghetti.

Da Pescate  nell’altro lato quello di Lecco si stagliano imponenti le cime del Resegone. Più sotto si vede il castello dell’Innominato.

Nello specchio d’acqua di Pescate appena a ridosso del parco giochi , almeno cinque smerghi tutte femmine, si immergono ripetutamente alla ricerca di pesce fresco. Nemmeno il fracasso dei bimbi le allontana se non di qualche metro così mi permettono di riprenderli.

garlate 311

smergo maggiore (Mergus merganser) femmina

Categorie:In attesa di catalogazione ..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: