I BISONTI DI BIALOWIEZA

Cliccare sulle immagini per vederle ingrandite.

_DSC8009 copia mb - Copia

Il Bisonte europeo (Bison bonasus Linnaeus, Visent, Zubr in polacco) è una specie eurasiatica di bisonte. È il più grande animale terrestre rimasto in Europa. È mediamente più alto e più imponente del Bisonte americano (Bison bison) e i maschi possono raggiungere un peso superiore ai 900 kg.

In passato il bisonte europeo fu cacciato fino alla totale scomparsa in natura, ma in seguito, esemplari allevati in cattività sono stati reintrodotti in vari stati dell’Unione europea: il più famoso e numeroso è costituito dalla mandria che vive nella Foresta di Białowieża in Polonia e Bielorussia.

Mauro

Questa immagine serve solo a presentare uno degli accessi al Parco Nazionale di Białowieża.

Come vedremo, in realtà, per fotografare i bisonti bisogna adottare una posizione un po’ più scomoda.
Il parco protegge una piccola porzione centrale della molto più vasta foresta di Białowieża, un’antica foresta vergine di circa 1.200 km², situata lungo il confine tra la Bielorussia e la Polonia, 70 km a nord di Brěst, che rappresenta tutto ciò che resta della puszcza, l’immensa foresta che migliaia di anni fa si estendeva su tutta l’Europa.
Nacque come riserva forestale nel 1921, poi trasformata in Parco nazionale nel 1932. Oggi il parco occupa una superficie di 105 km², 47 dei quali sono considerati Area Severamente Protetta, costituendo così 1/6 della parte polacca della foresta. Come la foresta in cui giace, il parco appartiene alla Riserva della biosfera dal 1976 e ai Patrimoni dell’umanità dell’Unesco dal 1992, ed è caratteristico per la sua diversità biologica.

_DSC7923 copiaIl terreno è prevalentemente pianeggiante, a tratti acquitrinoso, e coperto da un manto forestale di querce, carpini, abeti rossi e pini, con alberi secolari dalle dimensioni spettacolari, inoltre vi si trovano specie di 809 piante vascolari, oltre 3 000 di funghi e crittogami, quasi 200 di muschi e 283 di licheni, oltre 8 000 di invertebrati, circa 120 di uccelli e 52 specie di mammiferi.

Ero con tre amici con con cui ho girato per tre giorni nel parco alla ricerca dei bisonti.
Quando ne abbiamo individuato un gruppetto, ci siamo introdotti nel fitto della foresta per avvicinarli e, quando siamo usciti allo scoperto, ci siamo ficcati nella neve fino al collo.

23488

E sì, questa è la dura realtà ! Questi bestioni non si fotografano seduti su un Land Rover…
Faceva un freddo cane, la luce era scarsa e piatta, ma qualche scatto siamo riusciti a portalo a casa.

_DSC7950 copia - Copia

Fotografare un bisonte del peso di quasi una tonnellata, a 30 – 40 metri di distanza, fa una certa impressione e fa sorgere spontanea la domanda: e se carica, cosa faccio ? La risposta è: ti butti di lato. Il bisonte va solo dritto !
Si, ma se sono più di uno ?

_DSC7870 copia mb - Copia
E’ difficile che carichino tutti assieme, ma se succede, che sfiga !

Ecco ancora qualche scatto ravvicinato, allo scoperto._DSC8053 copia - Copia

2

1

6 commenti

  • Per me e’ un sogno che spero di realizzare prima o poi,per ora gusto i tuoi belli scatti,accompagnati da un’ottimo racconto documento. Ciao,Nicolò

  • Complimenti per il racconto ben accompagnato dalle foto…. se mi permetti,avrei leggermente sovraesposto……
    Bruno

  • bello tutto, foto, soddisfazioni post ricerca, racconto ed esperienza.bella fresca.
    un plauso per l’ottima e sintetica descrizione del parco.
    Fabio

  • Ciao Mauro, ancora un gran racconto ed una bella serie di immagini..
    in effetti vederli cosi, fanno impressione, immagino ad averli li, sentire il rumore degli zoccoli nella neve e sentire il loro respiro..
    sarò impressionato dai documentari.. ma.. mi sembra di immaginarti li sdraitao nella neve al freddo, ad aspettare l’arrivo di questi bestioni..
    dal punto di vista delle foto, per me, che non sono un esperto.. direi una ottima qualità, visto il tempo e la luce.. per il resto.. lascio parlare quelli più bravi..
    amo il freddo ed il tempo cupo.. e queste immagini rappresentano alla perfezione il momento..
    complimenti per il bel viaggio e per quello che hai “riportato” dalla Polonia..
    PS.. ricordo che una amica polacca, mi aveva fatto bere una grappa con all’interno dei fili d’erba, che veniva da quella zona.. e mi diceva che quella era l’erba “pisciata dai bisonti”.. l’hai bevuta tu la grappa con l’erba pisciata..
    complimenti ancora e grazie di condividere queste esperienze

  • gabrielepagliari

    Molto bello il racconto, le foto e la descrizione del Parco della foresta doi Bialowietza.
    Grazie per avermi fatto conoscere il Bisonte Europeo che nella mia ignoranza non conoscevo affatto.

  • Dennunzio_Roberto

    chissa che emozione stare a poca distanza da questi bestioni a queste temperature! complimenti per il coraggio ! io sarei in fastidio….nei commenti sopra … vedo un concorrente alla rosa canina da provare 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...