Avvistamento : “Falco Pescatore” Alle Torbiere di Iseo

Buongiorno WildLifer questa mattina mi sono avventurato alla ricerca del falco pescatore, Voi direte cosa non semplice, infatti così semplice poi non era… Un po Grazie hai frequentatori di Ornitho che grazie al loro avvistamento ,poi pubblicato sul loro sito abbiamo avuto la dritta….

Arrivati alle torbiere, incontro due vecchi amici  che non vedevo da parecchio tempo e fra una chiacchierata e l’altra ecco apparire il falco pescatore, ma ahimè distanze chilometriche…. quindi decido ti portarmi più avanti avendo visto il giro che il falco faceva.. Mentre attendevamo che il Signor Falco si faceva ancora vedere ho conosciuto due ragazzi del posto, che spero di sentire e vedere ancora…..

Attenzione ecco il falco…..

Lodolaio …..Peccato che non fosse lui.. è un Lodolaio frecciava a una velocità assurda che effettivamente non poteva essere il falco pescatore..

lodolaio2Ma la nostra tenacia  e stata premiata ,lo vediamo appollaiato sul suo posatoio, su di una punta di un piantone, e in men che si dica parte in picchiata, e lo perdiamo… ma eccolo che torna con la preda fra gli artigli, lo puntiamo, aspettiamo che sia a tiro di focale… Ma ci ha beffato!!!! vira a sinistra e si allontana decisamente e purtroppo quello che ho potuto fare e rappresentato da questi 3 scatti ” SuperCROP “..

F.pescatore 1f.pescatore 2f.pescatore3 Diciamo che per essere il mio 1 falco pescatore, e non avendo la possibiltà economica per andare in Finlandia.. VA benissimo così!!!

Prima di ritirarci in quel di casa un airone cenerino e uscito allo scoperto per andare a caccia…. Anche lui distanze Chilometriche….

Cenerino Va be Tutto sommato non e andata malissimo… un Falco pescatore… poi fatto a 30 min da casa non ha prezzo….Metto via L’attrezzatura e un fracasso di sbattito di ali nell’acqua coglie la mia attenzione come a dirmi: ” E io? va bene che non sono un falco!! ma neanche uno scattino?” …Bene Ti accontentiamo subito!!!!!

cigno bagnettoBuona Giornata WildLifer.

 

10 commenti

  • Ciao Matteo, sono Stefano (d7100), mi ha fatto piacere conoscere te ed i tuoi amici questa mattina.
    Complimenti per le foto e per l’ottimo sito che avete realizzato.
    Un saluto, Stefano.

  • Ho letto con piacere questo post perché proprio ieri ho visto con i miei occhi l’emozione sul volto di mio cugino, mentre alle torbiere abbiamo avvistato e un po’ “curato” i movimenti di questo falco.
    Immagino che tu possa essere soddisfatto per questi scatti, io non ho mai preso in considerazione la fotografia naturalistica perché la pazienza non gioca a mio favore, ma ti garantisco che il solo vedere due martin pescatore planare sull’acqua è bastato a riempirmi di stupore e a farmi immaginare l’adrenalina che dovete gestire quando vi capitano certe occasioni !!!

  • Ciao ele , grazie per esser passata, diciamo che sono contento, non avendo mai avuto la possibilità di fotografare il falco pescatore quest oggi sono soddisfatto, riguardo all’adrenalina … Questo e ancora niente…. Se verrai al capanno quest inverno,attendere il picchio rosso, e quando arriva , avere il sangue freddo di non battere un ciglio, e di resistere a scattare…. Quella è adrenalina…. Devi sapere che il picchio rosso e molto sospettoso, e finché non incomincia a mangiare, cioè a picchiare non devi muoverti o lui scappa….
    Riguardo alla ricetta dico a mia moglie di preparartela.
    Ciauuuuuu.

  • ciao, non male, per essere il primo “pescatore”… lo hai beccato anche con il “pescato”… per non essere in finlandia, non è andata male.. ci si accontenta… bello anche il lodolaio.. fa un certo effetto cercare di tenerlo a fuoco… neeee… dai che magari ci torniamo un’altra volta e magari lo vediamo più da vicino… io personalmente, non l’ho mai visto…. bravo….
    @elena… sono usciti bene gli scatti “al tramonto”… non avrai preso anche tu la “martinite”…neeee
    a presto…

  • @matteocapelli : al capanno ci vengo eccome, mi basterebbe un pettirosso nella neve!!!! Grazie in anticipo per la ricetta.
    @maximusbg: la foto non LE FOTO, perchè ne ho giusto salvata una, comunque bel posticino 🙂 ma quando ti decidi ad arrivare in facebook?

  • Bhè dai cavoli al primo avvistamento riuscirlo a beccarlo già con la preda non è male anche se lontano.

    …un pettirosso con la neve lo sogno anch’io !

  • a però il sig. Teo che fotine ci ha pubblicato!!! mai visto ne il lodolaio ne il falco pescatore l’avevo detto io che le torbiere non sembravano male come posto!!!

  • Ciao sono Enrico,l’altro ragazzo incontrato alle Torbiere domenica.Mi ha fatto piacere conoscerti.Complimenti per il bellissimo sito e complimenti per le foto.Io con il mio misero 400mm non sono riuscito a fare una foto come intendevo ma l’emozione di vedere un falco è stata grande ugualmente.ciao e a presto

  • ciao Enrico, non ci conosciamo, sono un amico di Teo e faccio parte di questo “gruppetto” di amici-fotografi-naturalisti…. secondo me, nella tua frase, hai colto l’essenza della fotonaturalistica, come la immagino io, è vivere il “momento”, l’emozione e l’adrenalina di quell’istante… poi se si riesce a scattare anche una foto, magari bella, magari da concorso… è tutto in più… ma che resta a te, te personalmente, ed è “solo tuo”…. è il momento…. lo scatto è per tutti gli altri…
    mi fa molto piacere che tu sia arrivato qui, se ti piace il blog e vuoi scrivere qualcosa o postare qualche scatto, mandaci una mail e ti attiviamo l’account… buona luce
    Massimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...