Un Cigno

Da piccolo l’esclamazione dei miei genitori “dai che andiamo ai cigni” presagiva come sempre una noiosa passeggiata nel “centro” di bergamo, passeggiata allietata solo dalla visita per qualche minuto a una coppia di cigni che se ne stavano rannicchiati nella fontana del “donizetti”.

Immaginate quindi con che considerazione distorta può crescere un bambino verso questi splendidi animali.

Cigno nel bluEbbene si, mi vergogno un pò a dirlo: quando un bel pò di anni dopo lungo il fiume adda ho visto due splendidi cigni volare in alto nel cielo sono rimasto a bocca aperta e un pensiero per qualche secondo mi è passato nel cervello: “hai visto che anche i cigni volano !” 🙂

Da allora la mia considerazione verso questi maestosi anatidi è nettamente migliorata e quando il circolo fotografico marianese di cui faccio parte ha fissato per la fine dell’anno un concorso interno di audiovisivi non ho avuto dubbi : porto i cigni. E così ho passato l’anno a fotografarli in volo, in accoppiamento, con i piccoli appena nati ecc…

Fare l’audiovisivo è risultato più complicato del previsto, forse anche perchè era la mia prima esperienza del genere. Ho dovuto scartare foto che volevo inserire a tutti i costi ma che non trovavano nessun “incastro”, altre invece che volevo cestinare nei ritmi della “storia” ci stavano a pennello, senza poi contare tutti i problemi dei tempi da rispettare.

Il bello di questo anno passato accanto ai cigni è stato che, tranne per alcune foto ai piccoli  dove sono andato a scattare avendo loro come obiettivo principale, in quasi tutte le altre situazioni i cigni attiravano la mia attenzione anche se in quel momento ero sul posto per altro.

20120317-DSC_3802Come ad esempio quando mi trovavo sull’adda e stavo fotografando i migliarini di palude e sulla destra arriva questa coppia che inizia romanticamente a corteggiarsi e poi ad accoppiarsi facendomi fare la figura del guardone . ( giuro che sono stato in silenzio e non ho importunato i due amanti ! ).

Poi ad essere sinceri non nascondo che in molte situazioni una foto ai cigni, grazie alla loro confidenza, mi ha permesso di NON tornare a casa con “le schede di memoria vuote”. 🙂

Di questo anno, se devo tirare le somme, i momenti con i piccoli saranno quelli che per emozione mi resteranno più impressi nel tempo, anche se le mie foto preferite rimarranno quelle ambientate dove il cigno riusciva a dare profondità e importanza al paesaggio del fiume mattutino.

20120609-DSC_9989

E dopo questa presentazione, spero non troppo noiosa, eccoci in fine giunti al mio piccolo audiovisivo, tranquilli dura solo 3 minuti… ( spero si veda in una qualità accettabile)

…fatemi sapere se vi è piaciuto… Cassinet

20 commenti

  • che spettacolo Mauro!!!

  • Ma tu guarda che doti nascoste che tira fuori il sig vernissage….. Compimenti Mauro , ho apprezzato molto l’audiovisivo!

  • Mi e’ piaciuto tantissimo il ritmo delle immagini e la musica
    Alcune foto sono davvero interessanti, in particolare quelle delle piume e dei piccoli
    Bravissimo
    Ciao
    Valentino

  • Mi vergogno a dire che non ero ancora riuscita a vedere il tuo splendido audiovisivo.
    Bravo cugino, come sempre!
    Anche stavolta ho imparato da te qualcosa…
    Sarà assurdo,ma nemmeno io sapevo che i cigni volassero.
    Stupenda anche la musica.

  • Mamma mia che bello complimenti immagini e musica azzeccatissimi

  • Oooo la cugina del Mauro.. Ho sentito molto parlare di te… Delle tue doti fotografiche..
    Mauro attendo uno scatto di oggi.

  • bellissimo!! a dispetto della colonna sonora, un inno alla vita.
    hai messo la freccia e ci hai seminati tutti!!!
    chapeau!!!

  • Grazie a tutti per i bei commenti ! piace molto anche a me, anche se non lo guardo più perchè l’avrò visto 1000 volte. Fabio, la musica è il lago dei cigni di Tchaikovsky non la morte del cigno che è di un altro autore. Matteo meglio che attendi gli altri per le foto che io non ho portato a casa grandi risultati. Grazie ancora a tutti.

  • ciao, scusami se non sono “arrivato” prima, ma ieri, come ben sai ero abbastanza cotto….
    mi hai fatto iniziare la giornata in modo strano, hai evocato “ricordi” infantili, quasi cancellati, di gite “al Donizetti” e li ti dico, che li mi sono un po perso…. e mi hai risvegliato con la sequenza dello stacco e dell’involo del cigno… che vuoi che ti dica… ora capisco perchè avevi fretta, ieri in macchina di “pubblicare”…. proprio per romperti le b… qualche difettuccio neli scatti c’è, immagino anche che se li hai fatti con la lente e con “l’esperienza” di un anno fa…. oggi avresti fatto di meglio… complimenti invece per la gestione del bianco, il cigno non è “preda” facile… alcune foto, delle piume sono spettacolari, bellissime quelle dei piccoli… la sequenza è ben montata… immagino la difficoltà, ma hai inserito immagini e musica, con intelligenza e maestria… spero non sia l’unico “audiovisivo” targato Cassinet
    unico discpiacere un po di qualità che si è ovviamente persa nella compressione… stavolta come ha detto fabio… hai superato tutti… per ora…
    @ ele e taglionetto…. ci voleva questo per “stanarvi” e farvi scivere qualcosa?????
    elena, dopo che hai ammesso di non sapere che i cigni volano, ti consiglio qualche uscita con il “gruppo”…potresti scoprire un mondo diverso…
    taglionetto, se non ti metti a scrivere, e magari pubblicare qualche scatto, te lo do il “taglionetto”.. e non ti dico dove…
    buona giornata a tutti
    cassinet…… brao

  • Thank you Max… si, di difettucci ce ne sono molti, la maggior parte dovuti al fatto che come al solito rimanda rimanda mi sono trovato che mancava poco più di una settimana alla consegna degli audiovisivi al circolo e non solo non avevo ancora iniziato, ma non avevo nemmeno il programma per farlo ! così molte foto non sono state nemmeno “sviluppate”, sono raw convertiti piatti piatti, altre nemmeno raddrizzate…. Poi mi ero ripromesso che l’avrei sistemate con calma, ma quando oramai finisci una cosa è dura aver voglia di rimetterci le mani.
    mmmm…. mia cugina in silenzio ad osservare gli animali ?!? non la vedo proprio ! hihihi

  • A me è piaciuto tantissimo, ha poesia e amore, per la natura e per questo stupendo animale, a volte snobbato solo perchè non scappa e non si nasconde come altri. Difficilissimo rendere una “storia” fotografica a tempo di musica, complimenti Cassinet grazie!!

  • Arrivo per ultimo ma sono in pieno marasma Fiscal-tributario con week end lavorativo. Ho visto il video proiettato in teatro durante una serata e ho fatto i complimenti all’autore per il sapiente montaggio. Ho in questi lavori un’esperienza pluriennale e vi assicuro che non è semplice produrre un qualcosa che sia d’effetto e non banale, si consideri poi che in questi lavori la qualità delle singole foto non deve essere eccelsa per tutte. È la ragione per cui chi fotografa per questi lavori non cestina nulla, anche la foto mediocre può servire al lavoro. La maggior difficoltà sono la scelta della musica adatta (conosco professionisti che partono dalla musica per creare l’audiovisivo) e la fase di montaggio con il sincronismo fra dissolvenze e battute musicali. Non so se mister vernissage ha in qualche modo trascorsi musicofili, magari ha suonato nella banda del paese, ma ha dimostrato davvero di saperci fare e ha confezionato un gran bel video assai applaudito nella citata serata in teatro. Brao Cassinet.

  • Grazie Flavio e grazie ancora Paolo.
    Confermo con la mia piccola esperienza tutto quello scritto da Paolo, io dal canto mio pur non avendo mai fatto un audiovisivo avevo assistito ad una serata di proiezione al Circolo Fotografico di Dalmine e al mitico “Dia sotto le stelle” ( evento milanese ) che mi hanno aiutato molto nel farmi un’idea…. L’audiovisivo è fatto da tre elementi, la storia, la musica e le foto, io ho cercato di fare in modo che i tre elementi si bilanciassero nel modo migliore senza che nessuno dominasse sull’altro.

  • buonasera… se mi permettete ancora un puntiglio…
    magari mauro non lo sai, ma flavio è un musicista, e si dice, pure bravo… se ti fa i complimenti lui, sul montaggio musica, immagini, direi che puoi essere soddisfatto… e poi che dire… se non vado errato, il Vate, è la prima volta che ti fa un complimento… direi che con questo “cigno”… hai fatto centro… brao e ribraoo

  • In effetti io non ho la pazienza di mio cugino, o meglio…. se il capanno dove andate è confortevole qualche ora ce la passereu pure.
    E’ la questione “silenzio” che da brava femminuccia un po’ mi preoccupa!
    @matteocapelli Sentito molto parlare di me?!!? Ma nel capanno non state in silenzio? C’è qualcosa che non torna!
    @maximusbg : io a dire il vero un commento in passato l’avevo già lasciato.

    Siete bravissimi tutti! Fotografi di “nicchia” i naturalisti.
    Ele

  • ciao Ele… Eke… ma che gravatar hai????
    capanno???? Mauro non ti ha detto nulla… sdraiati in terra tra i rovi per ore, caldo e zanzare o freddo e neve… altro che capanno… ed in silenzio anche… se si parla, il picchio rosso scappa…. nèèèèèè….
    in effetti ricordo, che ci hai lasciato un’altro segno del tuo passaggio, ma dico, una fotografa come te, che mi hanno detto ha fatto moooolta strada da quella serata in città alta, in piazza vecchia a fotografare i fantasmi… mi, ci, farebbe piacere se ogni tanto ci lasciasse qualche critica o qualche commento….
    un abbraccio
    Massimo

  • Purtroppo è la natura a essere di nicchia non i fotografi!

  • @maximusbg : Ecco, appunto non ho un gravatar.
    E’ grave? Allora a me Mauro ha parlato di un capanno comodo, caldo d’inverno e fresco d’estate, caffè incluso.
    Non tornano i conti???
    Sto scherzando ovviamente.
    Ricordo anche io la serata in città alta a fotografare fantasmi, solo che io sto continuando a fare quello, mentre voi avete un gran da fare tra picchio rosso, folaghe, cigni &co,
    Io vorrei vedere un colibri’. Temo pero’ che a Km zero non ce ne siano.
    Chissà che dopo gli Ibis, non arrivino pure quelli!

    @cassinet: vero! La natura lo è, ma anche voi lo siete.

  • Il suo filmato mi è molto piaciuto, lo trovo delizioso, con tocchi poetici e teneri . BRAVISSIMO !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...