Il risveglio del branco

Voglio condividere con voi un  momento particolare  vissuto al Bayerischer wald insieme a mia moglie Laura alla fine di questo Inverno

Il penultimo giorno di permanenza al parco abbiamo deciso di visitare il tier-freigelande di Ludwigstal distante una cinquantina di km dalla nostra base a Neuschonau.

Quando siamo arrivati non c’era ancora nessuno sui sentieri, prima abbiamo visitato la zona delle linci senza trovare nessun animale, quindi abbiamo proseguito verso il recintro dei lupi.

In questo parco la zona dedicata alla osservazione degli animali e’ molto piu’ ampia, ed e’ costituita da un ponte lungo duecento metri che scavalca il recinto sino ad arrivare ad una torretta di osservazione sopraelevata.

Percorriamo tutta la passerella sopraelevata senza vedere nulla, poi arriviamo alla torretta e abbiamo la sorpresa di trovare l’intero branco ancora addormentato su una collinetta in posizione ideale per le riprese fotografiche.

Immagine

Gli animali sono tutti vicini per proteggersi dal freddo intenso, incominciamo a scattare ancora increduli della fortuna che ci e’ capitata,

Forse il sole che ha incominciato ad illuminare il bosco forse il rumore dei nostri scatti risveglia il branco, un individuo si alza ed esplora  i dintorni annusando il terreno.

Un lupo con una grande ferita vicino all’occhio ci ringhia contro ….nonostante la rete di protezione che ci divide dagli animali un brivido ci corre lungo la schiena.

ImmagineI

I piu’ tranquilli sono due lupi che dormono uno sopra l’altro, forse la coppia dominante, alla fine tutto il branco si alza ed incomincia a girare per il bosco …..una nuova giornata e’ incominciataImmagine

23 commenti

  • Un primo brevissimo racconto su un momento particolare vissuto a meta’ marzo, insieme a mia moglie Laura, al Bayerischer wald .
    Graditissimi i vs suggerimenti per migliorare !!!
    Ciao
    Valentino
    NB x Matteo ….alcuni giorni fa ti ho mandato una mail a proposito della tua proposta di collaborazione sull’argomento, non avendo avuto risposta incomincio a pubblicare questo brevissimo intervento

  • ciao Valentino bellissimo racconto e bellissime foto!!! nella prima foto uno dei lupi ha una brutta ferita alla schiena si vede che lottano fra loro… come sei arrivato al bayerischer? in macchina?? ciaoo!!!

  • Grazie Mazzarri,
    Le leggi del branco sono spietate e crudeli, ho visto esemplari ridotti davvero male dalle lotte con gli altri lupi!!!
    Ho viaggiato in macchina passando dalla Svizzera e Monaco all’andata e tornando dal Brennero toccando Salisburgo e Innsbruck
    Se ti interessa approfondire l’argomento ho cominciato a pubblicare qualcosa anche sul mio sito http://www.alessandro1124.jimdo.com
    ciao
    Valentino

  • Complimenti, mi immagino il brivido dietro la schiena…..x email lo ricevuta, e purtroppo sono preso con il lavoro che non ho fatto a tempo. Nessun problema….
    Complimenti x il racconto!!!!!!!

  • Grazie Matteo,
    contento che il racconto ti sia piaciuto….per i brividi devo dire che il bayerischer me ne ha regalati parecchi!!!
    Per il lavoro ti capisco perche’ anche per me e’ un periodo un po’ complicato, tra quello e gli impegni di famiglia sono 20 giorni che non esco con la nikon!!! Mi consolo sistemando in p.p. gli scatti rimasti nell’hd e guardando le immagini di natura sui forum
    ciao
    Valentino

  • Bello così ! ottima l’idea di raccontare anche solo un “momento particolare” di tutta l’avventura. Nulla vieta se un giorno avremo 2 o più racconti che si riferiscono al bayerischer di unirli e fare un’unica scheda super completa.

  • mi sono permesso d’aggiungere il link al racconto del tuo sito, penso ci stia bene.

  • Grazie Mauro per il commento al racconto e per il link ….Sono un imbranato in queste cose!!!
    ciao
    Valentino

  • ciao, quando sei partito, ti avevo chiesto, ti ricordi, di guardare negli occhi un lupo ed in quel momento, di pensare a me, era una richiesta “strana”, ma per me molto importante… ebbene, mi ricordo che mi avevi detto di aver esaudito questa mia richiesta, oggi, guardando la seconda e la terza fotografia, mi sono immaginato li, nel momento in cui vi siete scambiati gli sguardi, il lupo ha un forte magnetismo nei miei confronti, forse nell’altra vita ero un lupo… temo dovessi avere l’occasione, me ne porterei a casa uno, o lascerei tutto per andarmene con un branco, per diventare parte di esso… e non sai quanto ti ho invidiato… allora.. ed oggi… bellissimo momento, bellissimi scatti… spero che il racconto continui, con tutto quello che hai visto e “provato” in quella spedizione, sarà, un bel “fotoracconto”… un salutone al tuo “compagno” di scatti…
    PS ho aggiunto il link al tuo sito, a destra, nel gruppo “amici”…
    Massimo

  • Conte mi sa che nell’altra vita non potevi essere un lupo ………. al Massimo un rospo se poi sei diventato principe. Non sono mai stato al Bayer……. ho avuto pareri contrastanti, chi lo ritiene il “parco delle Cornelle” tedesco e chi invece un’area estremamente selvaggia. Non so forse bisogna farci un giro. Delle foto, che alla fine si somigliano preferisco la seconda con il wolf che digrigna i denti.

  • sono d’accordo con Pmaffio, Max proprio non ti ci vedo nei panni del lupo !!!!
    I percorsi faunistici del Bayerischer vengono chiamati tier-freigenande, tradotto terra degli animali in liberta’ ….in realta’ gli animali non sono liberi ma tenuti in recinti e alimentati dall’uomo.
    Bisogna dire che i recinti sono ricavati nella foresta stessa e talmente ampi che non sempre e’ possibile osservare gli animali in essi custoditi .
    Se si e’ disposti ad accettare questa situazione vale sicuramente la pena di andare al parco, in caso contrario bisogna pensare alla Finlandia (o luoghi analoghi)dove esistono capanni particolari che permettono l’osservazione di lupi e orsi completamente selvatici o dedicare la vita alla ricerca di questi animali,
    Le foto che ho postato ritraggono un piccolo momento della giornata, il risveglio del branco appunto, piano piano ho intenzione di postarne altre differenti
    Ciao
    Valentino

  • paolo, sono “Conte”, quindi, la probabilità di essere stato un lupo c’è… probabilmente, latente… ma lupo…
    a presto
    Massimo

  • bellissima documentazione! chissà che emozione!!

  • 1) Max, secondo Laura tu nell’altra vita potevi essere lupo Alberto!!!!
    2) Mauro, il tuo e’ il post piu’ divertente dell’anno!!!!
    3) Grazie Roby !!!

  • mauro, se tu sei cappuccetto rosso,max il lupo…. io faro il cacciatore……e il paolo vista l’eta gli facciamo fare la nonna……

  • ciao a tutti… a bergamo, si dice, “cosa te nviat fò”… con questo post sui lupi, caro Valentino…mi fa piacere vedere spuntare la parte “giocosa del branco”… questo post passerà alla storia… e poi, uno che alle 6.24, risce a dire di quelle c….e, merita una medaglia…
    PS da Vate a nonna… il passo è breve….non c’è rispetto per l’età….

  • ma poi la favola non finiva che il cacciatore e la nonna trombavano ?

  • Dall’alto della mia carica vi richiamo tutti all’ordine e al rispetto delle gerarchie. I due neuroni che vi rimangono vi consiglio di utilizzarli meglio magari su un Manuale di fotografia elementare ……. Ne avete bisogno!!!!

  • visto il freddo che fa da quelle parti, il brivido è garantito.
    aggiungi il sorriso di un bel lupo e ti viene voglia di scaldarti facendo 4 passi veloci.
    bel racconto

  • grazie Fabio,
    se non ci fossero le barriere altro che 4 passi, una fuga precipitosa!!!!
    ciao
    Valentino

  • ciao Valentino!! Oltre al Bayerischer consiglieresti qualche altra location nel nord europa (finlandia, danimarca, svezia…) magari raggiungibile in aereo e adatta a un neofita per la fotografia naturalistica? ciao grazie!

  • Purtroppo non ti posso aiutare perche’ non sono mai stato in quei luoghi.
    Leggendo sui vari forum ho sentito parlare di questi capanni speciali in finlandia dove e’ possibile fotografare gli orsi e i lupi .
    ti consiglio di visitare il sito di Vitantonio dall’Orto un fotografo naturalista che si e’ trasferito in Svezia o quello di Stefano Unterthiner che ha scattato bellissime immagini in quei luoghi
    ciao
    Valentino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...