Quelle giornate che ………………

Quelle giornate che …. sembra non debba succedere nulla e invece bastano pochi secondi per accenderle di interesse. Domenica 28 aprile mi sveglio presto, non c’era l’intenzione visto il Weekend piovoso ed in effetti è ancora buio, nuvoloso e freddino. Niente compagni di merende e d’altronde considerato il meteo non era prevista l’uscita. Decido di andare, ore 6.30, colazione al solito bar e alle 7,15 sono già in loco, nella tana dell’acquaiolo. Dopo tanta pioggia il fiume è in piena, e non ci sono molte postazioni dove i soggetti possano posarsi; la diga non si vede sommersa dall’acqua, dove la domenica prima c’era il Conte sdraiato come un marine ora c’è acqua corrente ……. che scena se fosse lì!!! Minaccia pioggia, non c’è movimento e allora mi apposto sul ponte con il binocolo e osservo. Poco dopo li vedo lui e lei che come al solito si spostano dalla cascata al fiume sulle due sponde, lo sappiamo che hanno due nidi e due pulli. La luce non mi aiuta e piove ma decido lo stesso di appostarmi, qualche scatto che verosimilmente finirà nel cestino. Me ne sto piuttosto indietro accanto ad un albero per non disturbare, abbigliamento mimetico e mantella verde antipioggia che ripara me e l’attrezzatura.

              01        02

                                                    03

Voglio divertirmi e li riprendo in campo largo in volo ambientato, sono scatti che spesso cerco anche per farne di diversi rispetto ai tanti primi piani che girano in rete e poi dai ….. sono il Vate e se non la metto io la vena artistica chi lo fa???? Mi piace la situazione del volo ma la luce è brutta e gli scatti non mi soddisfano …… quasi quasi me ne vado, ma è ancora presto e dove vado? Rimango e dopo un po’ il cielo tende ad aprirsi, qualche spiraglio di luce e la merla da il meglio di sé in pose plastiche su un sasso proprio sotto di me. Azz…! Che scena e che peccato la vista dall’alto ma mi accontento.

                                                      04

Sia lei che il compagno vanno e vengono da una sponda all’altra e cinguettano a più non posso e li per li non capisco. Intanto appare qualche raggio di sole e i cinguettii si fanno sempre più insistenti. Cosa succede?? Guardo meglio sotto di me e che ti vedo??? Questo piccoletto che affamato chiama cibo!!

              05                    06

Rimango immobile quasi senza respirare ce l’ho a pochi metri e nonostante non piova più e ci sia un po’ di sole non mi tolgo la mantella per non disturbare.

               07                  08

L’attesa paga …… ho potuto assistere ad una decina di imbeccate con mamma e papà indaffarati proprio sotto di me.

                09                  010

Da padre posso dire, che fatica farli crescere!!

                011                  012

013

Quelle giornate che ……… per i foto naturalisti la pazienza e la costanza pagano sempre.

4 commenti

  • Fantastico, complimenti!!!!!

  • quelle giornate che…. il Vate non dice niente, sparisce, e guarda un po con cosa ricompare….
    quelle giornate che… c’è una luce di m…, piove, ma qualcosa nella nostra testolina ci dice di restare…
    quelle giornate che… dici, forse era meglio se andavo a lavorare, tanto con questo tempo, cosa vuoi fare….
    quelle giornate che… eri solo troppo alto…
    quelle giornate che… il Vate dimostra di che pasta è fatto…. non solo leoni ed elefanti….
    quelle giornate che… quando bisogna inchinarsi, ci si inchina…. racconto, fotografie ed emozioni degni di un documentario di NG…

    a mio modesto, molto modesto, parere, la nuero 101 è da premio, azz. se solo riuscivi ad abbassarti un pochino….
    bravo, molto molto bravo, ed orgoglioso di averti nel nostro gruppo di “nerds”…

  • è propio vero.. la classe (tanta) non è acqua (tantissima)!
    vivere e fotografare situazioni come quella raccontata non ha prezzo!
    per tutto il resto c’è..
    le foto sono bellissime. anche per me la 101 vince per manifesta superiorità.
    grazie. un discepolo!

  • Ostregeheta che complimentoni!! Conte la tua …. poesia mi ha commosso, accostamento NG gradito ma ardito! E ho fatto la rima anch’io.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...