Sole in Valpadana…

Da almeno un mese avevo programmato questi ponti primaverili come momento di massimo sfogo fotografico, e per questo non avevo esitato a prendere qualche giorno di ferie consecutivo per poter passare una settimana piena a scattare in uno dei periodi migliori per l’avifauna.

E invece mi sono ritrovato in mezzo alle mie ferie tanto sudate con un cielo grigio invernale e pioggia a catinelle, che disperazione, i fiumi vicini a casa sono tutti in piena e anche dalle vicine provincie non arrivano segnali confortanti.

Che fare ? resisto uno due giorni ad attendere nuovi sviluppi, ma poi non ce la faccio più, sveglia presto e via… direzione ? bho. Sopra di me ancora tante nuvole allora mi dirigo verso il sud-est dove vedo un barlume di sereno all’orizzonte, conosco un paio di paludi nella bassa padana ma non so in che condizioni saranno visto tutta l’acqua che è scesa anche da quelle parti.

La campagna al mattino presto dona relax e un barlume di alba compare dietro le montagne bresciane, spero sia di buon auspicio per il resto della giornata.

Arrivato sul posto mi posiziono, a dir la verità un pò scomodamente, e inizio fiducioso la mia giornata immerso “nella natura”.
L’acqua della palude purtroppo è altissima ma nella vicina garzaia sento gli ardeidi in fermento e questo mi dà fiducia, noto anche il continuo movimento di una coppia di falchi di palude intenta immagino a sistemare il loro nido, sono lontani sopra il canneto ma spero si avvicinino presto.20130428_Cenerino
Il sole comincia a farsi vedere e la natura sembra risvegliarsi, c’è un pò di tutto, dagli ardeidi di ogni specie fino a un nibbio bruno che svolazza lontano all’orizzonte, sento anche il classico fischio di un martin pescatore ma non riesco a scorgerlo.

Anche se purtroppo non a distanza d’obiettivo è uno spettacolo assistere a tutto questo trambusto, un airone bianco litiga con un rosso per accapparrarsi la posizione migliore, gli aironi guardabuoi fanno avanti e indietro carichi di rametti per i loro nidi e il falco di palude maschio si diletta in voli acrobatici spettacolari da far rabbrividire qualsiasi pilota di aerei estremo. 20130428-FalcoPalude1024

E’ proprio dopo un suo volo acrobatico che si fa vedere abbastanza vicino alla mia postazione, il tempo di 2 scatti… potevano andare meglio, purtroppo un pò per la luce un pò per la messa a fuoco non perfetta la foto non ha la qualità sperata anche se resta sempre un bel ricordo.

Purtroppo così da vicino non riuscirò più a vederlo per il resto della giornata. peccato.20130428-DSC_4865-Modifica-2
La mia occasione ce l’ho anche con il nibbio bruno, è incredibile vederlo spezzare i rametti ( a volte direi rami ! ) da un piantone spoglio in riva alla palude, in pratica li rompe al volo afferrandoli con il becco e aiutandosi con il proprio peso, appena cambia il suo giro per dirigersi più dalla mia parte mi faccio trovare pronto, il soggetto è in controluce e non abbastanza vicino… ma io c’ero ! 🙂

Meglio concentrarsi sugli ardeidi, un pò più facili da fotografare al volo e dalla posizione scomoda in cui mi trovo, e con un pò di pazienza riesco a prendere un airone rosso che vola abbastanza più basso del solito e un airone bianco che stranamente, unico della giornata, prova a gettarsi a pescare ( strano modo questo ).

20130428-DSC_5107-Modifica 20130428-DSC_5509-2

“Ma cavoli cosa c’è là in alto!”, Livio ( fotografo bergamasco conosciuto sul posto ) richiama la mia attenzione : “un falco pescatore ! ” , ho i brividi, e non sono l’unico mi sa, si aggira osservando la palude e gli faccio un paio di scatti anche se molto distante.20130428-FalcoPesc1024
C’è la possibilità che scenda in cerca di una preda e siamo tutti eccitati all’idea, ma purtroppo se ne va, forse preferendo il vicino fiume come ristorante per la giornata;  e’ la prima volta che lo vedo e ne sono contento, è veramente spettacolare.

Che dire… mi sono sfogato, bella giornata veramente. Ho capito di aver bisogno di allenarmi un bel pò nella fotografia al volo, purtroppo poi non per prendere una scusante la mia attrezzatura in questo campo non aiuta molto, ma non mollo…

alla prossima, Cassinet.

6 commenti

  • Complimenti ho avuto la sensazione di essere li con te per il racconto e mi piacciono anche le foto,ciao

  • Bellissimo racconto e grandi foto!!

  • le belle foto valgono tutti i km percorsi. piacevole anche il racconto,
    una domanda …ma i rametti dove sono??
    come dice il dizionario brao braoo!

  • grazie a tutti per il passaggio… i rametti purtroppo questa volta era molto difficile beccarli, ma t’assicuro che ce l’ho fatta anche questa volta !

  • .. ed ecco il Nostro cassinet, che ci regala una perla di racconto e di fotografie…. per i rametti potevi farti aiutare dal nibbio, ma stavolta diciamo che va bene cosi… ci sarà anche stato brutto tempo, ma queste foto, anche se lontane, come dici tu, rendono giustizia ai chilometri percorsi ed al tempo passato “in attesa”…
    dai che in fondo, la settimana di vacanza…. ha reso….
    braoo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...